venerdì 2 settembre 2016

LdL - Il Treno

Eccomi di nuovo dopo le meritate ferie!
E voi siete tornati o siete ancora in viaggio?

Beh, che siate già al lavoro o ancora stesi sotto un ombrellone, potete godervi un nuovo appuntamento con i Luoghi da leggere.


Quello di oggi è un luogo protagonista di questi mesi, anche dei vostri, ne sono sicura...
Abbiamo visitato assieme CucinaPoltronaBiblioteca, Balcone e Natura.
Oggi ci avventuriamo su...

illustrazione di Ernest Shepard 

Il papà di Winnie The Pooh ci regala questo sketch dall'atmosfera fresca e luminosa, proprio quella che si respira durante certi tragitti in treno.
Il treno è un mistero: è un luogo e anche un non-luogo, sempre in movimento.
Spazio attivo, di tutti e di nessuno, che ci accoglie silenzioso; e mentre lui corre e sbuffa, ci permette di rilassarci e farci portare, meglio se in compagnia di un buon libro!

illustrazione di Franco Matticchio

Ricordo i vecchi vagoni, con i lunghi corridoi laterali e gli scompartimenti a sei posti; i sedili in pelle, le griglie per i bagagli e il piccolo specchio che li sormontava.
Il largo finestrino (apribile) e le sue tende pesanti.
Ricordo la quiete che vi regnava, sia che fosse vuoto o pieno di gente; ognuno rispettava questo spazio sacro condiviso, eliminando ogni rumore e dedicandosi a leggere, risolvere un cruciverba od osservare il paesaggio scorrevole.

illustrazione di Lisk Feng

Nei treni moderni non esistono quasi più le cabine; si è creato un unico ambiente pieno di sedili e suoni e odori e varietà umane e animali.
Il confine tra i rispettivi spazi è labile, ma una buona lettura aiuta a ricreare quella "bolla" protettiva in cui sentirci coccolati e lontani da tutto.
Al sicuro.

illustrazioni di ***non lo so ancora***

E mentre il treno sferraglia e prosegue la sua corsa, mentre il parlottio delle persone ci circonda e il mondo scorre fuori dal finestrino, noi leggiamo e portiamo avanti il nostro personale viaggio interiore.
Immersi nella lettura, sprofondiamo in altre dimensioni; le orecchie si tappano, i rumori si fanno ovattati e distanti e, ancora una volta, siamo altrove.

Dove avete viaggiato in questi mesi? 
Dove state andando?



Nessun commento: