venerdì 13 ottobre 2017

Il Baule di Bliblila X - 365 storie

Torno oggi con un altro tesoro rispolverato dal mio caro Baule!
Dall'ultima recensione fatta per il Baule di Bliblila è passato un po' di tempo (ohi ohi!), perciò voglio recuperare alla grande!

Tieniti forte... perchè quello che ti mostro sono due capolavori!
Più curioso tra i miei vecchi libri d'infanzia e più, con le conoscenze di adesso, mi accorgo di aver avuto da sempre, tra le mani, dei gioielli.
E fortunata me (e il mio spirito conservatore) che li ho ancora qui nella mia libreria.

Inutile dire che, anche questi, sono regali della mia mamma.

Ti presento...



365 STORIE, illustrate da Richard Scarry - Arnoldo Mondadori Editore (1984)

365 STORIE una per ogni giorno, di Noemi Vicini, illustrate da Ugo Fontana e Claudio Solarino - Fabbri Editori (1984)


Due volumoni rilegati dal titolo quasi identico, dello stesso anno, con la stessa struttura, ma con diversi contenuti; un insieme meraviglioso di storie e filastrocche e disegni.
Ognuno dei libri contiene un racconto, più o meno lungo, per ogni singolo giorno del calendario.
365 storie, per l'appunto!

La Me Bambina li sfogliava e risfogliava per ore, ogni giorno leggeva la fiaba dedicata oppure correva a riguardare quella associata al suo compleanno, in cerca di reconditi e misteriosi messaggi e significati...


Il libro pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore è illustrato dal mitico e ineguagliabile Richard Scarry!
Chi non lo conosce?
La mia generazione è cresciuta a pane e ZigoZago, il vermetto simpaticissimo che faceva parte della schiera di animali disegnati dall'autore.
E la simpatia della sua matita vibra in ogni singola scena illustrata per le 365 storie; immagini stampate a volte a colori vivaci e altre in monocromia (azzurra o salmone).
Inutile dire che da bambina adoravo questo libro.




Il testo pubblicato da Fabbri Editori, invece, è incredibilmente arricchita dal lavoro di altri due grandi nomi dell'illustrazione italiana: Ugo Fontana e Caudio Solarino.
Del primo ne parlai anche in questa recensione e in questo articolo; illustratore attento e raffinato, riesce ad incantare anche con immagini più vivaci e "commerciali".
Ricordo che la Me Bambina impazziva per quella linea spessa di contorno, così diversa da quelle interne, a rendere ogni scontorno un mondo a sé...

Di Solarino, ammetto, conosco molto poco (e altrettanto poco trovo in giro), a parte averne ammirato qualche lavoro anni fa, accostato proprio a Fontana.
Del rapporto tra i due puoi leggere qualcosa in questo interessante articolo dei Topipittori.



La Me Bambina conosceva molto bene Scarry e per nulla Fontana; la Me Adulta conosce bene entrambi ma non ricordava di essere cresciuta anche con il secondo (grande sorpresa!).
Mentre la Me Adulta gode, ora, della vista di entrambi i libri, La Me Bambina, pur sfogliandoli tutti e due, ha sempre avuto una predilezione infinita per quello illustrato da Scarry.

In fondo, fin dalle primissime pagine (e parlo dei risguardi) Scarry ti sa conquistare e trasportare nel suo mondo fatto di natura e allegria.

Tu resisteresti a perderti in un'immagine così?



Di raccolte come queste ne puoi trovare ancora qualcuna ma, a mio parere, non belle come queste anni Ottanta.
Adesso questi due bei libroni riposano sulla mensola più alta della mia libreria, assieme ad altri titoli di cui ti parlerò presto.
Sono stati parte della mia crescita e, forse anche grazie a loro, ho sviluppato un particolare amore e interesse per la ciclicità e lo scorrere delle stagioni.

Un fascino così profondo da decidere, un po' di anni fa, di autoprodurre dei calendari illustrati e farne un appuntamento ormai fisso!
Se vuoi saperne di più di questa mia piccola produzione (e conquistartene una copia appena sarà pronto... e manca poco!), iscriviti alle mie ImageryNews, una newsletter ricca di colori, storie e soprese... e zero spam! Promesso!


Al prossimo libro!
Buone letture!

Nessun commento: