lunedì 29 aprile 2013

Buona Ragione N°2

Il Gioco continua!
Seconda Buona Ragione per Regalare un Libro a un bambino...

perchè in una pagina non c'è tutto quello che c'è tra terra e cielo
ma abbastanza da non perdere la speranza
 
Vera, verissima affermazione.
Per lo meno a parere della sottoscritta.
 
Di libri ricevuti che sono stati ottimi strumenti per alimentare la mia speranza, la "fede", il "credere", il "sognare qualcosa oltre...", l'aprire il cuore ce ne sono stati davvero molti.
Compagni di strada e di interi pomeriggi (per non dire giornate), hanno riempito gli occhi, la mente e gli spazi di solitudine di un'infanzia da figlia unica.
L'esser sola non è mai stato un problema, anzi.
Ore solo mie in cui poter fare ed essere ciò che volevo.
Minuti preziosi in cui costruire i miei gesti e i miei spazi.
Secondi a fiumi per riempire l'anima bambina e crescere ed espandermi (soprattutto dentro).
 
Leggere, leggere e leggere.
Una delle cose che ho sempre amato maggiormente.
 
Il Libro (con la L maiuscola) che forse più di tutti, per me, ben interpreta la Ragione di oggi è La storia infinita di Michael Ende, ed. Longanesi, 1981.
 
 
Sento un coro di voci:
"Ooohohhh sìììì, bellooo..."
"Aaaahhh ce l'avevo anch'io..."
"Eeeh non l'ho ancora mai letto, però ho visto il film..." eccetera.
 
Il film, lo ammetto, è una piccola pietra miliare nella mia personale filmografia infantile (sono della generazione '80!) e la sua colonna sonora è una di quelle che più volentieri faccio partire dal mio MP3.
Ma... il Libro è il Libro.
Il film è una briciolina in confronto alla vastità narrativa del romanzo, non possiede che un soffio della potenza immaginifica del testo.
 
La storia infinita (salvo che non siate profondamente allergici alle storie di fantasia) VA letta.
Si compera il libro e lo si legge dall'inizio alla fine tutto d'un fiato!
Ci si butta nel mondo di Fantàsia, nell'avventura di un ragazzino che si nasconde in un libro, nei luoghi incredibili creati da Michael Ende e in quelle fitte righe di parole verdi e rosse che riempiono queste quattrocento-e-passa pagine.
Già, le edizioni Longanesi hanno voluto regalarci una veste grafica stupenda (oggi, nelle ultime edizioni purtroppo invece persa ed è un vero peccato), con il testo verde e rosso a segnalare in quale dei due mondi il lettore sta per entrare.
 
 
 
La (mia) storia infinita è un volume che ancora oggi, sfogliandolo, emana un odore particolare, di antico, di mistero, di (im)possibilità...
Mi basta pensarlo perchè nei miei ricordi, nella testa e nella pancia si espanda una sensazione di euforia e si apra uno spazio davvero infinito, così immenso da abbracciare (quasi) tutto ciò che esiste tra terra e cielo!

E mentre state pensando di rileggere questo libro (cosa che farò anch'io), o di cercarlo sulle vostre mensole e dargli almeno un occhio, (o state romanticamente ripensando ad Atreiu) sarò buona e vi lascio questa in regalo:



Buon Lunedì e Buone letture!

Ricordo che le cartoline 20 Buone Ragioni per Regalare un Libro a un Bambino sono edite da Topipittori.

2 commenti:

Paola Cocchetto ha detto...

Ti invidio tantissimo questa versione del libro, caspita! Ogni tanto, ai mercatini dell'antiquariato, mi capita di cercare perle di questo genere, ma non sono mai stata abbastanza fortunata :)
Detto questo, mi sembra un ottimo consiglio di lettura!

Ila ha detto...

Ciao Paola,
eh sì, la versione originale della Storia Infinita è bellissima.
Ma vedrai che prima o poi, da qualche mercatino, spunterà fuori ;)
E cmq resta una storia bellissima.

Buone letture!